#ilnostrovanto

4,018 posts

Loading...
"Forza Capitano, la tua gente ti aspetta" Striscione bellissimo per Daniele dai tifosi 💛❤️ #DanieleDeRossi #DeRossi #ddr16 #ddr #asRoma #Capitano #ilnostrovanto #Roma #striscione #RomaEntella #coppaitalia #tifosi #curvasud
Loading...
ROMA - FIORENTINA 1-0 (De Rossi 40’) COPPA ITALIA 🇮🇹⚽️ QUARTI DI FINALE - ANDATA 26 Gennaio 2005 ore 18.00 #coppaitalia #coppa #italy #italia #cup #trofeo #stadio #gol #throwback #memories #goal #derossi #danielederossi #ddr #capitano #campione #asroma #asr #olimpico #stadio #esultanza #ilmarediroma #ilnostrovanto #ultrasincampo #like #love
Obiettivo campionato, De Rossi vede il Torino: la situazione Le condizioni del giocatore sono in miglioramento. Sogna di potersi mettere a disposizione per la partita di sabato 19 gennaio Sta meglio. Sta peggio. La situazione è sempre la stessa. Per tornare a giocare deve operarsi. Non gioca più. Torna presto. Negli oltre due mesi di assenza di Daniele De Rossi, c'è stata una fioritura di confidenze, anticipazioni, indiscrezioni figlie legittime dell'input monchiano di non rivelare al mondo, se non lo stretto necessario, le vicende mediche che coinvolgono i giocatori giallorossi. E così è stato pure per Daniele De Rossi che dal ventotto ottobre scorso, ultimi minuti del primo tempo della partita al San Paolo di Napoli, sventola bandiera bianca a causa di un problema al ginocchio. In primis si era detto dipendesse da una ciste, in secundis è stato lo stesso De Rossi a dire che è una questione che riguarda la cartilagine che è tutta un'altra cosa e non serve la laurea in medicina per comprenderlo. Toccando ferro, per quello che ci risulta, la situazione fisica del Capitano, è segnalata in miglioramento, lento ma costante. Come hanno confermato anche gli esami diagnostici a cui il giocatore si è sottoposto lunedì scorso a Villa Stuart. È vero, anche ieri ha continuato a lavorare soltanto in palestra (con lui pure Nzonzi alle prese con la lussazione al quarto dito del piede sinistro), ma le voci di dentro di Trigoria, fanno sapere che sta aumentando i carichi di lavoro e che la risposta del ginocchio è positiva. Non è quindi da escludere che tra la fine di questa settimana e l'inizio della prossima, De Rossi possa tornare a lavorare sul campo. Che è poi uno step che ha già fatto nelle settimane passate, sperando che il fastidio al ginocchio non tornasse a farsi sentire. Nessuno si sbilancia sui possibili tempi di recupero del numero sedici giallorosso, ma la scaletta che De Rossi si è messo in testa, è quella di mettersi a disposizione di Di Francesco per la ripresa del campionato, diciannove gennaio, avversario il Torino. Sia chiaro, mettersi a disposizione vuole dire la possibilità di essere convocato avendo come obiettivo quello di andare in panchina.
Da Totti a Kluivert, passando per De Rossi: belli e brutti di papà Alcuni padri hanno segnato la fortuna calcistica e non dei figli, altri hanno influenzato negativamente le loro carriere, pretendendo contratti, bonus e garanzie L'ideale di nome fa Enzo. Cognome Totti. Per gli intimi, lo Sceriffo. Il papà del Dieci che uno così non lo vedremo più. Lo avete mai visto o sentito? La storia vuole che mamma Fiorella sia stata determinante nelle fortune di un Capitano, c'è solo un Capitano. Vero. Ma per certi versi lo è stato di più lo Sceriffo. Gli diceva, «sei scarso, tuo fratello Riccardo è più forte». Francesco Totti lo ha smentito e lo Sceriffo è stato il papà più felice del mondo. E pure noi. Quello giusto di nome fa Alberto. Di cognome De Rossi. Per tutti da una vita è l'allenatore della Primavera giallorossa, decine di ragazzi lanciati nel calcio che conta. Lo avete mai sentito parlare di Daniele? Lo ricordiamo una volta, quando disse, «non allenerò mai mio figlio». E, credeteci, almeno in una paio di occasioni ne avrebbe avuto l'opportunità. Quello leggendario di nome fa Secondo. Cognome Ferraris. Papà di Attilio uno dei miti della nostra storia. Era un piemontese trapiantato a Roma. Il figlio era un campione. La Juventus che già all'epoca era la padrona del nostro calcio, si presentò a casa Ferraris, confidando sul fatto delle origini piemontesi della famiglia ma soprattutto sulla sua forza economica. I dirigenti bianconeri misero sul tavolo della sala da pranzo una cifra enorme per l'epoca, «vendici tuo figlio». Secondo non ebbe esitazioni: «Io non vendo mio figlio, lui è della Roma». (Il resto dell’articolo lo trovate sulla nostra pagina Facebook... link in bio) #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #albertoderossi #alberto #dad #papà #father #vanto #ilmarediroma #ilnostrovanto #ostia #roma #like #love #ultrasincampo #primavera #allenatore #midfielder
Il popolo giallorosso ha scelto la miglior prestazione, della passata stagione, tra tutti i giocatori: Ha vinto la super partita giocata da Daniele contro il Barcellona❤️❤️❤️❤️ #DanieleDeRossi #DeRossi #ddr16 #ddr #asRoma #Capitano #ilnostrovanto #Roma #romabarcellona #championsleague #Romaawards #bestperformance
Monchi: "Per la prima volta ho visto De Rossi positivo. Notizie buone sul piano radiologico" Il direttore sportivo della Roma ha fatto il punto sull'infortunio del Capitano, lontano dai campi dal 28 ottobre Nel corso dell'intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport, Monchi ha parlato anche dell'infortunio di Daniele De Rossi, in scadenza di contratto a giugno: "Conoscendo Daniele e il suo romanismo, neanche a lui adesso fa bene parlare del futuro. Tutti dobbiamo sperare nel suo recupero. Per fortuna abbiamo avuto notizie buone dal punto di vista radiologico, ora bisognerà capire cosa succederà quando tornerà ad allenarsi in campo. Daniele per la prima volta due giorni fa l'ho visto diverso, ottimista, positivo, perché non ha dolore". #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #grinta #vena #intervista #ilmarediroma #ilnostrovanto #ostia #roma #like #love #ultrasincampo #tifoso #simbolo #monchi #dirigente #midfielder
#Repost @danielederossi_stiledivita • • • • • Come Agostino, Come Giuseppe, Come Francesco... ° DANIELE È LA ROMA! 🔶🔴 #ASRoma #Roma #DeRossi #DDR #ilnostrovanto #francescototti #giannini #dibartolomei #capitano
Grazie a Domenico per averci inviato la foto del tatuaggio dedicato a DDR 💪🏼 Avete anche voi una foto insieme a DDR, una foto con la sua maglia indosso, un tatuaggio in suo onore o un disegno che lo rappresenti? Condividetela con noi tramite messaggio privato e sarà pubblicata ☺️💛❤️ #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #ilmarediroma #ilnostrovanto #ostia #roma #like #love #ultrasincampo #tifoso #simbolo #foto #picture #photo #tattoo #ink #fan #midfielder #tatuaggio #autografo
Grazie a Danilo per averci inviato la sua foto insieme a DDR 💪🏼📷 Avete anche voi una foto insieme a DDR, una foto con la sua maglia indosso, un tatuaggio in suo onore o un disegno che lo rappresenti? Condividetela con noi tramite messaggio privato e sarà pubblicata ☺️💛❤️ #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #ilmarediroma #ilnostrovanto #ostia #roma #like #love #ultrasincampo #tifoso #simbolo #foto #picture #photo #trigoria #incontri #fan #midfielder
“L'Amore non è una passione. L'Amore non è una emozione. L'Amore è una comprensione profonda del fatto che in qualche modo l'altro ti completa. Qualcuno ti rende un cerchio perfetto; la presenza dell'altro rinforza la tua presenza.” #sarahfelberbaum #felberbaum #sarahderossi #wife #mother #like #love #actress #derossisfamily #family #famiglia #famigliaderossi #derossi #danielederossi #asroma #capitano #ilnostrovanto #ilmarediroma #coppia #couple #relationship #husband #wifeandhusband #amor #amour #amore #wag
🤞🏼🤞🏼🤞🏼🤞🏼 De Rossi, la Roma può sorridere: svelata la data del rientro La Roma, grazie ai 9 punti nelle ultime 4 partite, sembra aver dato segnali di ripresa, dopo una prima parte di campionato molto deludente. I maggiori problemi evidenziati nelle gare sono individuabili nelle pesanti assenze che hanno colpito la squadra. Una su tutte, quella del capitano giallorosso. Ora Daniele De Rossi sembra vedere la luce in fondo al tunnel dopo essere rimasto in disparte dal 28 ottobre, data del match contro il Napoli. Secondo il Corriere dello Sport, ci sarebbe una data per il rientro del numero 16 romanista: potrebbe tornare a calcare i campi da gioco nella trasferta di Bergamo, contro l’Atalanta, del 27 gennaio. #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #grinta #ilmarediroma #ilnostrovanto #ostia #roma #like #love #ultrasincampo #tifoso #simbolo #atalanta #infortunio #rientro #midfielder
Florenzi: “Vorrei essere come Totti e De Rossi. Per la Roma ho fatto cose che non dovevo” Alessandro Florenzi torna a parlare. Le vacanze sono terminate e ora è tempo di tornare a lavoro in vista del match di Coppa Italia. Il vice-capitano della Roma ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Italia Uno. Ecco una parte delle sue dichiarazioni: Pensando anche alla lunga assenza di De Rossi, che capitano vorresti essere? Mi piacerebbe essere un capitano che si avvicini a Daniele. So che non è una cosa facile, so che davanti a me ho una strada difficile per arrivare a quello che è Daniele e che è stato Francesco per 20 anni. Quello in cui penso posso rivedermi di più è Daniele, ma per essere come lui e Francesco ci vogliono anni e anni e ancora devo migliorare per arrivarci. Sei stato contestato: come vivi il rapporto col gradimento dei tifosi? Ti stimola? Ti ferisce? Lo sento… Lo sento… Lo faccio ovviamente passare perché so che posso fare di più in campo, finché quello rimanga in campo ed è giusto che i tifosi facciano la loro parte. La cosa che posso affermare, e che è una cosa che ci accomuna, è la maglia della Roma, il bene della Roma. Non lo dico perché voglio far arrivare qualcosa di diverso da quello che non sono: sono rientrato dopo 11 mesi di assenza e dico la verità, alcune volte dovevo non giocare. L’amore per questa maglia mi ha fatto fare cose che non dovevo fare, mi ha fatto prendere antinfiammatori che era meglio non prendere per giocare una determinata partita, non necessariamente Roma-Juve o Roma-Real Madrid. In quel momento arriva qualcosa dentro di me che è questo amore, per cui ho firmato un contratto importante, spero che con le prestazioni future possa tornare tutto. #danielederossi #derossi #ddr #asroma #asr #alessandroflorenzi #florenzi #capitano #bandiera #figlidiroma #ilmarediroma #ilnostrovanto #ultrasincampo #like #love #intervista #italiauno #mediaset
Alessandro Florenzi è stato protagonista di uno Slideshow a Roma TV, la settimana scorsa, dove ha raccontato l'anno trascorso dalla squadra giallorossa, di seguito riportiamo le dichiarazioni su DDR: Florenzi con De Rossi abbracciati “È l'esultanza con Daniele dopo aver compiuto l'impresa. Noi due vorremmo vincere qualcosa qui, quella partita in un certo senso è stata come una vittoria, l'ultima semifinale di Champions League era nel 1984, ti rendi conto di essere nella storia benché non sia un trofeo”. De Rossi e Di Francesco in allenamento “Quest'anno abbiamo leggermente cambiato filosofia di gioco, ma speriamo di fare altre grandi partite. C'è qualche accorgimento tattico che ha fatto in base agli uomini a disposizione e ha fatto bene, cosicché tutti possono essere nel loro ruolo. Ci manca molto Daniele, come capitano e come giocatore, con lui si gioca in 12, è quello che riesce a stare in difesa al momento giusto e far ripartire l'azione, speriamo che si riprenda presto e ci venga a dare un mano”. #danielederossi #derossi #ddr #asroma #asr #alessandroflorenzi #florenzi #capitano #bandiera #figlidiroma #ilmarediroma #ilnostrovanto #ultrasincampo #like #love #romatv #slideshow #difrancesco
...Quante volte ho cantato te la più bella di tutte quante tu sei stata la mia pazzia, il nostro mondo.... #119 #lamialazio #unicafedeunicapassione #ilnostrovanto #noilamiamoperleicombattiamo #ssl ⚪🔵💪 @official_sslazio
Qui zero chiacchiere e finte notizie... Qui sempre e solo sostegno a Daniele!!! #DanieleDeRossi #DeRossi #ddr16 #ddr #asRoma #Capitano #ilnostrovanto #Roma #sostegno #sempreconte
FORZA DANIELE NOI SIAMO CON TE E TI VOGLIAMO VEDERE DI NUOVO IN CAMPO! ❤️ De Rossi spalle al muro, il ginocchio non migliora Ieri nuova visita a Villa Stuart: carriera a rischio, Roma nei guai. Le sue condizioni saranno valutate giorno per giorno Cautela che fa rima con paura. Paura di dover fare i conti pure nel 2019 con un problema che da solo di certo non si risolverà, come riporta Leggo. L’anno di Daniele De Rossi è iniziato con una nuova visita di controllo a Villa Stuart al ginocchio destro che lo fa penare da mesi e che lo tiene ai box dal 28 ottobre scorso quando alzò bandiera bianca durante la sfida col Napoli. La lesione a una cisti del menisco e la contusione che ha traumatizzato la cartilagine come fosse una frattura continuano a tormentarlo soprattutto nei cambi di direzione. Il ginocchio non si gonfia, ma fa male. E nonostante qualche progresso a metà dicembre la situazione non sembra poter migliorare di molto. L’indicazione del professor Mariani e dello staff medico della Roma è sempre lo stesso: l’operazione chirurgica. Che risolverebbe il problema ma che costringerebbe De Rossi a stare fermo per almeno tre mesi. Troppi per il capitano con il contratto in scadenza a giugno. La Roma lo rassicura sul rinnovo per un’ulteriore stagione (a stipendio quasi dimezzato), ma Daniele non vuole sentirsi un peso. Anche ieri alla ripresa (dei suoi compagni) dopo le vacanze ha svolto solo individuale e non sarà a disposizione per sfida di coppa Italia con l’Entella di lunedì. Le sue condizioni saranno valutate giorno per giorno, ma stabilire oggi una data per il rientro è pura astrologia. Per questo De Rossi – che si è preso qualche giorno per pensarci – sta valutando seriamente l’ipotesi di finire sotto i ferri. «È l’infortunio più grave della mia carriera. Si parla di cartilagine, ho subito una lesione grave. Sarebbe gravissimo se si dovesse rompere ancora a 35 anni. Ci vuole tempo, ho ripreso a correre e a calciare ma sono ancora indietro. Sono vicino alla fine», ha dichiarato il centrocampista prima di Natale. La sua assenza sta pesando molto sul rendimento del reparto, sia in termini tattici sia per la leadership di De Rossi.
Osvaldo: “Andreazzoli? Neanche me lo ricordo. De Rossi un vero amico” Nonostante i soli 32 anni di età, ormai la vita di Pablo Daniel Osvaldo è ben lontano dal mondo del calcio. L’ex attaccante italo-argentino, infatti, ha iniziato una nuova vita, da musicista ed in questi mesi è in corso il tour della sua band “Barrio Viejo”. In una di queste date, il classe ’86 è stato intercettato da gianlucadimarzio.com, ed ha rilasciato alcune dichiarazioni sul suo passato ed anche sulla Roma: “Zeman per me è stato come un padre e De Rossi uno dei miei migliori amici nel calcio insieme a Tevez e Heinze”. Frontale, invece, l’attacco ad Andreazzoli, che lo tenne fuori nella finale di Coppa Italia del 26 maggio: “Ah, manco me lo ricordo Andreazzoli. Scrissi che era un incapace? Beh, non mi sembra che sia andato ad allenare la Nazionale”. Infine, un accenno sui grandi campioni con cui ha giocato e non poteva mancare un giallorosso: “Campioni veri con cui ho giocato: Totti, Pirlo, Buffon. Gente di un altro livello, non solo sul campo”. #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #grinta #osvaldo #cd #music #ilmarediroma #ilnostrovanto #ostia #roma #like #love #ultrasincampo #tifoso #simbolo #barrioviejo #midfielder
“Amo troppo la Roma, viene dopo mia figlia. Non è ruffianeria. Quando segno non posso fare le orecchie alla Toni, non ci riesco. Mi viene da baciarla la Roma”. 🐺🐺 #rsn #romanistasenasce #AsRoma #Roma #DeRossi #DDR #ilnostrovanto #curvasud #romanismo #romatiamo #forzaroma #dajeroma
Daniele De Rossi è pronto a prolungare di un altro anno il suo contratto con la Roma!🐺💛❤️ #rsn #romanistasenasce #AsRoma #Roma #DeRossi #Danielino #DDR #ilnostrovanto #romatiamo #curvasudroma #romanismo #forzaroma #dajeroma
Qatar Airways, De Rossi protagonista dello spot di Capodanno In attesa di rivederlo in campo, Daniele De Rossi si slaccia gli scarpini e si trasforma nel testimonial di punta di Qatar Airways, main sponsor della Roma dallo scorso aprile. Nello spot girato per festeggiare l’arrivo del 2019, il capitano è nello spogliatoio giallorosso. Dietro di lui ecco le maglie ’20’ e ’18’. Tolta l’ultima, sotto appare la ’19’, che insieme alla 20 va così a comporre il numero 2019. #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #qatarairways #qatar #ilmarediroma #ilnostrovanto #ostia #roma #like #love #ultrasincampo #video #spot #goingplacestogether #midfielder #2019
Se non vi fosse ancora chiaro ci pensa Danielino 😂😍 BUON ANNO A TUTTI ❤️❤️❤️❤️❤️ #DanieleDeRossi #DeRossi #ddr16 #ddr #asRoma #Capitano #ilnostrovanto #Roma #2019 #happynewyear #qatarairways #sponsor
Le nostre Best Nine! Famiglia, amore, la disponibilità di Daniele con chiunque, amicizie, eventi, gioie e dolori... questo è stato il 2018 di Daniele ❣️ Auguro un 2019 pieno di felicità e di serenità a tutti voi ☺️🎆💛❤️ #danielederossi #sarahfelberbaum #derossi #ddr #capitano #asroma #asr #famiglia #family #wife #son #daughter #olivia #noah #gaia #davideastori #astori #amichevole #tattoo #sea #mare #ilmarediroma #ilnostrovanto #thankyou #like #love #auguri #buonanno #happynewyear
#Repost @danielederossi_stiledivita • • • • • Daniele De Rossi ha deciso di rinunciare alle vacanze e restare a Roma per curarsi e cercare di recuperare il prima possibile dall’infortunio che lo tiene lontano dai campi da oltre due mesi. ° A far trapelare la notizia è stata la moglie del numero 16 giallorosso, @sarahfelberbaum , che su Instragram ha postato una foto del piccolo Noah accompagnata dalla didascalia: “Cammina come il padre… ci manchi tanto” riferendosi ovviamente a Daniele. ° Nei commenti una tifosa le ha chiesto il motivo per cui non fosse lì con loro, questa la risposta di Sarah: “Ha rinunciato alle vacanze per rimanere a Roma e curarsi“. ° ° ° OH CAPITANO, MIO CAPITANO...🔶🔴 #rsn #romanistasenasce #ASRoma #Roma #DeRossi #Danielino #DDR #ilnostrovanto #curvasudroma #romanismo #romanisti #romatiamo #forzaroma #dajeroma
Quanto è bello,durante le feste,ritagliarsi un momento per stare con i propri cari?magari fare un bel viaggio... Ma quest'anno c'è chi ha deciso di rinunciare ad un suo diritto per mettere davanti a tutto,ancora una volta,l'amore per quella maglia,per quella squadra,per la sua gente, Non chiamiamolo eroe o altro di simile,a Lui non piacerebbe,ma il gesto di Daniele di rimanere a Roma per curarsi e star per un pò lontano da Sarah e i bambini è un atto di amore che non può e non deve passare inosservato. In un periodo in cui il calcio è un disastro,le bandiere sparite...beh noi siamo fortunati.Noi Abbiamo Daniele De Rossi! ❤️ #DanieleDeRossi #DeRossi #ddr16 #ddr #asRoma #Capitano #ilnostrovanto #Roma #allenamento #trigoria #feste #SarahFelberbaum #Felberbaum
E con il video di Leonardo, che ringrazio, vi auguro Buon Natale e Buone Feste!!!🤗🎄🎁💛❤️ -Francesca #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #grinta #ilmarediroma #ilnostrovanto #ostia #roma #like #love #ultrasincampo #video #smile #buonnatale #natale #christmas #auguri #ciao
Capitan De Rossi serve ancora in campo "Il regalo che ci piacerebbe fare a Daniele è quello della salute, di un recupero per tornare a mettersi la fascia sopra la maglia" Cartilagine. Ha detto molte parole Daniele De Rossi nel corso dell'intervista rilasciata a Dazn per il lancio, se mai ce ne fosse stato bisogno, dello Juventus-Roma in scena a casa della vecchia signora, lì dove da sette campionati non si riesce a tornare con un sorriso, anche se non sempre per colpa della Roma. Parole intelligenti, come sempre, parole da romanista, come sempre, parole tra ieri, oggi, domani. Del resto quando parla il nostro Capitano, è sempre cosa buona e giusta leggerlo, ascoltarlo, soprattutto capirlo, anche se questa ultima opzione non è roba per tutti come è stato certificato da un sito rosa (e non solo). Ma questo, almeno ai nostri occhi, non ci stupisce, riducendosi a un dettaglio. No, quello che ci preoccupa, è la parola cartilagine, pronunciata dal nostro Capitano parlando dell'infortunio «più grave della mia carriera» che lo sta tenendo lontano dalla sua Roma ormai da quasi due mesi e l'impressione, pure qualcosa di più, è che il conteggio dei giorni di assenza sia destinato a allungarsi ulteriormente, almeno fino alla ripresa dopo la posticipata sosta natalizia. Non siamo medici, ma facciamo questo mestiere da qualche decennio, un tempo sufficiente per sapere che quando in una problematica fisica compare la parola cartilagine, la cosa non può far stare tranquilli. In particolare in un giocatore dell'età del nostro Capitano che alle spalle ha tantissimo calcio giocato, centinaia di partite, decine di migliaia di minuti in campo, sempre con la nostra maglia quella che si leva solo per lanciarla ai tifosi. E allora ci preoccupiamo. Per il nostro Capitano. E, quindi, per la Roma che ha ancora bisogno del suo Capitano. In campo. Cosa che potrebbe pure essere un limite considerando l'età di De Rossi, ma i campioni restano campioni a qualsiasi età.
I MEDIA E IL FUTURO... “Sono cambiati i tempi e io mi relaziono con un pizzico di difficoltà alle nuove generazioni perché mi relaziono con un pizzico di difficoltà con il mondo social. I tempi ti portano molto a strizzare l’occhio ai social, ai media, alla telecamera ed è qualcosa che a me un pochino mi irrigidisce. Sono sempre un po’ restio a parlare e ad apparire. In questo forse sono un po’ cambiato. Prima forse ero più aperto e divertito da questo baraccone in cui mi affacciavo, ora mi pesa un pochino. Ho forse la sensazione di avere questo sogno di fare l’allenatore e se devo pensare a tutte le cose che deve fare un allenatore, tra tutte le difficoltà di quel mestiere, la cosa che mi spaventa di più è quella di dover fare 100 interviste a settimana. Quello un po’ mi agita appunto perché mi pesa. Mio padre mi dice di non farlo, che è un lavoraccio (ride, ndr). Lui ha sempre avuto questa passione di lavorare in questo mondo ma con i giovani. Penso che sia in Italia il migliore che c’è, proprio perché non ha mai avuto la velleità di diventare il nuovo Guardiola, Sacchi o Mourinho. E’ sempre stato uno che ha capito quale era il suo posto. Io non mi ci vedo ad allenare i ragazzi, non ho la sua pazienza. Però da lui posso imparare tante cose, ma sopratutto imparo quotidianamente come ci si comporta nel mondo e lui è un maestro anche in quello. Non so se sarò capace, ci proverò. Studierò per farlo. Sicuramente l’idea che ho adesso è quella di viaggiare nell’anno successivo al ritiro, sfruttando tutte le conoscenze che ho avuto la fortuna di accumulare in questi anni fortunati. Ho conosciuto in questi anni tanti personaggi interessanti, allenatori, ex compagni che sono diventati allenatori e mi piacerebbe andare a trovarli,spiarli e rubare un po’ della loro conoscenza. Sognare significa avere obiettivi, stimoli, avere qualcosa per cui svegliarsi la mattina. E’ quello che mi ha fatto fare questo lavoro ma la fortuna mia è che ho sogni non solo legati al calcio. I sogni non finiranno il giorno che mi leverò gli scarpini”.
IL PORTO E LA CHAMPIONS "E' l'inizio di un sogno, di nuovo, ed è stata una pagina nera della mia carriera. Sono stato espulso, un rosso che ci ha penalizzato in una gara che avevamo giocato bene all’andata e stavamo già perdendo 0-1 in casa. Quindi, è un peso che sento e ho sentito tanto dentro di me. Ma ora rimane solo l'avversaria da affrontare agli ottavi di finale di Champions e la squadra che ci divide dalle prime otto di Europa. che è qualcosa di importante per la Roma e in particolare modo per questa Roma”. #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #grinta #mentalità #ilmarediroma #ilnostrovanto #match #roma #like #love #tifoso #championsleague #champions #porto #redcard #midfielder #romaporto
BILANCIO GIALLOROSSO "Quando ero piccolo avrei firmato in qualsiasi modo per fare la meta' delle partite che ho fatto in Serie A, sono un privilegiato. Ho fatto il lavoro che amavo, nella città che amavo, con la squadra che amavo, in mezzo alla gente che amo tuttora. Mi pesa guardare sotto il burrone, sentire la fine che è più vicina, soprattutto in questo periodo di infortunio, dove ho assaporato cosa significa stare lontano dalla squadra. So che mi farà male quando smetterò definitivamente di fare questo lavoro. Ero alla presentazione di un libro e mi hanno chiesto se avevo rimpianti per non essere mai andato in un altro posto a giocare. Io ho risposto che il mio unico rimpianto è che tra un po’ devo smettere e che non potrò continuare a giocare in eterno qui alla Roma. Che manchino sei mesi, un anno, o due anni, comunque nell'arco di una carriera siamo agli sgoccioli. Non è un rimpianto, perché è quello che è la carriera di ognuno di noi, la vita di un essere umano. Però è un dispiacere sapere che arriverà un giorno in cui non metterò più gli scarpini e non entrerò più in campo con questa maglia addosso… sarà una sensazione forte”. 💛❤️ #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #grinta #mentalità #ilmarediroma #ilnostrovanto #match #roma #like #love #tifoso #championsleague #carriera #rimpianto #midfielder #esultanza #unico #simbolo
IL PRIMO GOL “Mi rendo conto di essere abbastanza vecchio per il mio lavoro perché mi vengono i brividi quando lo vedo. L’ho visto prima mille volte e non mi faceva tanto effetto. Mi fa effetto ora, più che il gol, l’esultanza del presidente Sensi e della signora Maria che non ci sono più. Ricordo nitidamente quella giornata, molto meglio di altre più recenti. Arrivai qui a Trigoria dopo la gara a riprendere la macchina e quando tornavo a casa mi resi conto che ero andato su ’90° minuto’ in TV. Ora ci sono mille canali e trasmissioni: all’epoca non era così. Vedendomi lì, mi sentii importante, famoso. E’ stata una bella giornata. Ne ho vissute poi tante così, ma la prima ti lascia quel marchio indelebile che non ti togli più dalla testa. Sensazioni nuove che la prima volta ti da, la sensazione di una doccia fredda, positiva, che ti cambia per sempre”. #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #grinta #mentalità #ilmarediroma #ilnostrovanto #match #roma #like #love #tifoso #primogol #gol #goal #seriea #sensi #90min #tv #midfielder
Chi ama il calcio odia la juve... -1 #DDR #ilnostrovanto
L'INFORTUNIO "E' l'infortunio più grave e delicato della mia carriera. Non mi era mai capitato di stare così tanto fuori. E’ stata una lesione abbastanza importante. Se dovesse rompersi di nuovo, a 35 anni potrebbe essere anche più grave di quanto potrebbe essere magari quando sei più giovane. Quindi devo stare attento, sto rientrando con il gruppo. E’ già parecchio che lavoro sul campo, corro e calcio il pallone. Ma credo di essere abbastanza indietro ancora: in campo c’è da correre, da mettere il piede, non è così facile subito”.
LA SQUADRA “I giocatori che sono arrivati sono forti, non è detto che siano meno forti di quelli che sono andati via. L'errore che abbiamo fatto, tutta la piazza ma forse anche noi giocatori, è stato quello di aver parlato troppo dei giocatori che sono partiti e forse questo peso si è sentito troppo sulle spalle di chi è arrivato. E non è stato giusto. Il dispiacere per quelli che sono andati via rimane ancora oggi, ma doveva essere assimilato da parte di tutti in maniera più sciolta. Penso che anche se al momento non stanno andando bene le cose a livello di squadra, a livello di singoli, per quelli che sono arrivati da pochi mesi, credo che la situazione stia migliorando e si stiano integrando bene". GIOVANI DI TALENTO “Nella Roma ci sono parecchi giovani. A volte parliamo di giovani e pensiamo ai ragazzi classe 1999 o 2000, ma anche Lorenzo Pellegrini è del 1996 ed è quindi un ragazzino anche lui. E Lorenzo è un giocatore di un certo livello. Anche lo stesso Bryan Cristante che stiamo vedendo nelle ultime partite è in crescita, è un giocatore molto forte. Ce ne sono tanti di ragazzi forti, lo stesso Zaniolo è uno che è esploso in maniera incredibile, anche se si poteva vedere già da questa estate che era un giocatore veramente solido. Coric è anche un giocatore che a me piace tanto. Non saprei dirti ora chi è un giocatore adatto alla Roma, chi andrà in un club migliore della Roma o chi farà un passo magari indietro. Perché in questa stagione, dove le cose non vanno benissimo a livello di squadra, probabilmente anche i giocatori singolarmente non stanno emergendo come potrebbero. Poi se andiamo a vedere i valori sono tutti giocatori veramente forti. Non ho citato Kluivert e Under che sono due attaccanti fenomenali. Lo stesso Schick è un giocatore veramente molto forte che sta anche lui incontrando delle difficoltà che sono poi legate alle difficoltà di squadra”. #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #grinta #mentalità #ilmarediroma #ilnostrovanto #match #roma #like #love #tifoso #juventusroma #juve #dazn #tv #app #midfielder #torino #ronaldo
JUVENTUS-ROMA “Nella sfortuna abbiamo una fortuna. Abbiamo talmente tanta pressione ultimamente per via della nostra classifica e delle nostre prestazioni, che la pressione dello Juve-Roma la viviamo relativamente male. Siamo in un momento delicato perché sappiamo che stiamo facendo meno bene di quanto dovremmo fare e sappiamo che noi tutti, mister compreso, siamo sotto osservazione. Quindi per questo tutti quanti noi vogliamo fare una grande partita a Torino, più per noi che per l’importanza della sfida stessa. Poi se andiamo nel dettaglio della gara sappiamo che le pressioni non sono solo per la situazione di classifica attuale ma anche per l’avversario, che è il più forte che c’è”. #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #grinta #mentalità #ilmarediroma #ilnostrovanto #match #roma #like #love #tifoso #juventusroma #dybala #manzukic #juve #dazn #tv #app #midfielder #torino
MENTALITÀ "Le grandi squadre hanno bisogno di grandi giocatori e anche di grandi uomini, e spesso i grandi giocatori sono grandi uomini. Gente che ha in testa dalla mattina alla sera quello che sarà il risultato della domenica dopo e questo è quello che ho imparato di più dai miei avversari juventini, che poi per tanto tempo sono stati miei compagni in Nazionale, e su questo per certi versi mi sento molto simile a loro. Più invecchio e più mi sento simile a quel tipo di mentalità. Certo la famiglia e i nostri figli sono la cosa più importante, però, a livello di ore dedicate nell’arco della giornata, il calcio è il primo pensiero della mia vita perché il calcio è il mio lavoro, è la prima cosa che mi rende felice, quando la faccio bene io insieme ai miei compagni. Il calcio non riesco più a farlo passare in secondo piano. Per dare il meglio in campo non penso che ci sia bisogno che uno che, una volta arrivato al campo concentrato, in condizioni fisiche buone, che ha mangiato bene e dormito bene, sia anche romanista, ‘curvarolo’ e che baci la maglia quando segna. Quello è un qualcosa in più, che fa piacere a me e ai tifosi e che non posso togliermi di dosso perché è la mia vita, è il mio essere ed è così. Ma non penso che questo sia determinante per riuscire a fare qualcosa di buono in campo”. #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #grinta #mentalità #ilmarediroma #ilnostrovanto #match #roma #like #love #tifoso #juventusroma #bonucci #chiellini #barzagli #juve #dazn #tv #app #midfielder
#Repost @danielederossi_stiledivita • • • • • "Quando ero piccolo avrei firmato in qualsiasi modo per fare la meta' delle partite che ho fatto in Serie A, sono un privilegiato. Ho fatto il lavoro che amavo, nella città che amavo, con le persone che amo. Mi pesa guardare sotto il burrone, perché la fine è vicina, soprattutto in questo momento di infortunio, ho assaporato cosa significa stare lontano dalla squadra. So che mi farà male quando smetterò definitivamente di fare questo lavoro. Che manchino sei mesi, un anno, o tre anni, comunque nell'arco di una carriera siamo agli sgoccioli". ° ° ° - Daniele De Rossi🔶🔴 #rsn #romanistasenasce #AsRoma #Roma #DeRossi #Danielino #DDR #ilnostrovanto #romanismo #curvasudroma #forzaroma #dajeroma
GIOVANI DI TALENTO “Nella Roma ci sono parecchi giovani. A volte parliamo di giovani e pensiamo ai ragazzi classe 1999 o 2000, ma anche Lorenzo Pellegrini è del 1996 ed è quindi un ragazzino anche lui. E Lorenzo è un giocatore di un certo livello. Anche lo stesso Bryan Cristante che stiamo vedendo nelle ultime partite è in crescita, è un giocatore molto forte. Ce ne sono tanti di ragazzi forti, lo stesso Zaniolo è uno che è esploso in maniera incredibile, anche se si poteva vedere già da questa estate che era un giocatore veramente solido. Coric è anche un giocatore che a me piace tanto. Non saprei dirti ora chi è un giocatore adatto alla Roma, chi andrà in un club migliore della Roma o chi farà un passo magari indietro. Perché in questa stagione, dove le cose non vanno benissimo a livello di squadra, probabilmente anche i giocatori singolarmente non stanno emergendo come potrebbero. Poi se andiamo a vedere i valori sono tutti giocatori veramente forti. Non ho citato Kluivert e Under che sono due attaccanti fenomenali. Lo stesso Schick è un giocatore veramente molto forte che sta anche lui incontrando delle difficoltà che sono poi legate alle difficoltà di squadra”. #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #grinta #travel #ilmarediroma #ilnostrovanto #ostia #roma #like #love #tifoso #dazn #seriea #juventusroma #midfielder #interview #backstage #tv #streaming #app
Gli auguri di Natale 🎄 da parte dell’AS Roma Pt 2 ☺️💛❤️ Ps: “Ao, ma che non m’avete aspettato?” 😂😂🤣🤣 #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #grinta #vena #ilmarediroma #ilnostrovanto #ostia #roma #like #love #ultrasincampo #tifoso #simbolo #natale #christmas #merrychristmas #auguri #buonefeste
Daniele :"Quando ero piccolo avrei firmato in qualsiasi modo per fare la meta' delle partite che ho fatto in Serie A, sono un privilegiato. Ho fatto il lavoro che amavo, nella città che amavo, con le persone che amo. Mi pesa guardare sotto il burrone, perché la fine è vicina, soprattutto in questo momento di infortunio, ho assaporato cosa significa stare lontano dalla squadra. So che mi farà male quando smetterò definitivamente di fare questo lavoro. Che manchino sei mesi, un anno, o tre anni, comunque nell'arco di una carriera siamo agli sgoccioli". #DanieleDeRossi #DeRossi #ddr16 #ddr #asRoma #Capitano #ilnostrovanto #Roma #allenamento #carriera #trigoria #calcio #SerieA
Quanto conta Daniele De Rossi Archiviata la vittoria contro il Genoa con contestazione annessa e il fortunato sorteggio degli ottavi di Champions League, la Roma è tornata ieri ad allenarsi per cominciare a preparare la sfida alla Juventus di Massimiliano Allegri, in programma sabato prossimo alle ore 20:30. Per provare a tornare da Torino con qualche punto in tasca, cosa mai riuscita ai giallorossi da quando i bianconeri giocano nella loro nuova casa, Di Francesco potrebbe fare affidamento sul rientrante Daniele De Rossi. Il capitano della Roma, convocato per l'ultima gara, è stato costretto a svolgere lavoro individuale nella seduta di ieri a causa di un'influenza, ma tornerà in gruppo oggi. Il numero 16 prenderebbe il posto di Nzonzi, il quale ha bisogno sicuramente di un po' di riposo, andandosi a piazzare in mediana al fianco di un Cristante sempre più convincente. Un campione del mondo che esce, uno che entra. Se dovesse andare così, il centrocampista di Ostia tornerebbe in campo dopo quasi due mesi dall'ultima volta: Napoli-Roma 1-1, 28 ottobre. Risparmiandovi i discorsi sul carisma e il carattere che può essere mancato alla squadra capitolina in questo periodo, analizziamo due dati riguardanti il rendimento romanista con e senza De Rossi: media punti con De Rossi 1,65 a partita; media punti senza De Rossi 1,35 a partita; media gol subiti con De Rossi 1 a partita; media gol subiti senza De Rossi 1,36 a partita. Sembrano numeri piccoli, decimali che non incidono ma non è così. Basti pensare che estendendo questi dati ad un intero campionato, cioè moltiplicando le differenze per le 38 partite che la Serie A prevede, si ottengono questi risultati: 11 punti in più e 13 gol subiti in meno con il capitano giallorosso in campo. Provate a pensare quanto possano spostare le sorti di una stagione 11 punti in più o in meno in una classifica finale. Quanto, seppur spalmati su tutto il campionato, 13 gol subiti in più o in meno possano fare la differenza in molte gare. Una volta fatto tutto questo ragionamento, avrete capito quanto ancora, purtroppo o per fortuna, conti Daniele De Rossi. Di: Simone Valdarchi Voce giallorossa.it
De Rossi: “Invertiamo la rotta”. Di Francesco: “Fondamentale fare grande gara a Torino” È tempo di auguri di Natale anche in casa Roma: ieri sera la squadra e i dipendenti della società giallorossa si sono ritrovati all’Auditorium della Conciliazione per il consueto ‘Christmas Party’ a scopo benefico. Nel corso della serata hanno preso la parola diversi protagonisti, tra cui capitan Daniele De Rossi: “Porgo gli auguri a tutti i dipendenti che sono qui, anche loro fanno parte della nostra squadra a pieno titolo. Ci facciamo gli auguri anche tra noi calciatori, per tornare a essere felici in campo e invertire la rotta“. Inevitabile un commento anche da parte di Eusebio Di Francesco: “Sono contento di questa serata e che ci siamo ritrovati per il Natale. Colgo l’occasione per fare gli auguri a tutti, per primi ai miei ragazzi, che possano trascorrerlo sereno, ma per riuscirci è fondamentale fare una grande partita il 22“. Chiosa con il dg Mauro Baldissoni, che si è invece soffermato sullo scopo benefico dell’evento: “È importante trovare un momento per raccoglierci al di fuori dei nostri affanni quotidiani, favoriti dalla grande bellezza di Roma e di questo fantastico spettacolo a cui abbiamo assistito – riporta ‘Il Romanista‘ – Quello che raccogliamo oggi viene destinato a supportare a un progetto che va avanti da più di tre anni, per permettere anche ai bambini con disabilità intellettive di giocare a calcio e quindi di integrarsi meglio nella vita quotidiana“. Forzaroma.info #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #squadra #team #ilmarediroma #ilnostrovanto #roma #like #love #ultrasincampo #tifoso #simbolo #christmas #natale #charity #event #difrancesco #auditorium #conciliazione
Christmas Charity Event As Roma • 18/12/18 Daniele come sempre disponibile ❤️ Ore 22.45 – Si conclude qui l’evento di Natale organizzato da Roma Cares. All’uscita dell’Auditorium della Conciliazione Totti e De Rossi si sono fermati a scattare qualche foto e firmare autografi. Ore 22.30 – Al termine della serata all’interno del teatro, la squadra è salita sul palco per salutare tutti i presenti all’auditorium. A fare gli auguri, poi, ci hanno pensato Daniele De Rossi, Eusebio Di Francesco e Mauro Baldissoni. VIDEO: Forzaroma.info #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #grinta #vena #vanto #ilmarediroma #ilnostrovanto #ostia #roma #like #love #ultrasincampo #tifoso #simbolo #centrocampista #midfielder
Daniele ieri sera alla festa di Natale della Roma! 🎄🎄 #DanieleDeRossi #DeRossi #ddr16 #ddr #asRoma #Capitano #ilnostrovanto #Roma #natale
Il Modo in cui una squadra gioca nel suo complesso determina il successo. Si può avere il più grande gruppo di stelle individuali nel mondo, ma se non giocano in modo unito, il club non varrà un centesimo. DDR STILE DI VITA 😍💛❤️ #DeRossi #IlNostroVanto #DDR #16 #DajeRoma #Roma #Genoa
Quanto ci sei mancato!!! E come sempre ha più grinta lui in panchina che quelli in campo! #DanieleDeRossi #DeRossi #ddr16 #ddr #asRoma #Capitano #ilnostrovanto #Roma #RomaGenoa #grinta #cuoregiallorosso
Grazie mille a Riccardo per aver condiviso con noi la sua foto 📷 con Daniele De Rossi ☺️💪🏼 Avete anche voi una foto insieme a DDR, una foto con la sua maglia indosso, un tatuaggio in suo onore o un disegno che lo rappresenti? Condividetela con noi tramite messaggio privato e sarà pubblicata 💛❤️ #derossi #danielederossi #ddr #ddr16 #derossi16 #asroma #asr #idolo #campione #capitano #bandiera #grinta #ilmarediroma #ilnostrovanto #ostia #roma #like #love #ultrasincampo #tifoso #simbolo #fan #foto #picture #photo #selfie #smile #tshirt
next page →