#babiljunior

393 posts

Loading...
Loading...
1984. La mia amata madre biologica Emanuela prese uno scatolone in cui c'erano dei polverosi 45 giri di Elvis Presley. "Sai chi è?" mi disse. "No mamma, chi è?" "Ti piacerà", rispose con un sorriso. Prese il giradischi e ne inserì uno dei tanti. Al suono di "Hound Dog" letteralmente impazzii. Elvis divenne per me un'icona. E dopo pochissimo tempo anche Jerry Lee Lewis e Little Richard. Da quel momento non perdevo mai occasione per ballare nella mia cameretta quella che ritenevo fosse la musica più bella del Mondo. Avevo sei anni. Insistevo sempre affinché mi accompagnassero a comprare delle musicassette e dei vinili in quel fantastico negozio che si chiamava Beba Dischi, situato in via Mercatello a Cremona e di cui conservo - anche per altri motivi - molti commoventi ricordi. Possedevo a quell'epoca già molte cassette di rock and roll, gospel, blues, rythm 'n' blues e spirituals che custodivo gelosamente. Ogni tanto alla mattina ne mettevo qualcuna nello zainetto e le proponevo all'insegnante, sperando che potesse fare qualche digressione sul programma e parlare un po' di quel periodo storico, di cui sapevo ancora troppo poco. La notte stavo alzato per divorare tutte le puntate di "Radici", una bellissima serie tv che iniziava con la deportazione dello schiavo Kunta Kinte, dalla costa africana occidentale alle Americhe, passando di generazione in generazione, fino agli anni '80. Era un racconto genealogico commovente e suggestivo che consiglio vivamente a tutti/e di guardare. E ogni volta che io, Gianni ed Emanuela andavamo da qualche parte in automobile li obbligavo a mettere le cassette di Ray Charles e dei Blues Brothers, di cui sapevo gli assoli a memoria. Dedico questa sigla a Giovanni, mio amato padre biologico, che mi insegnò in quel periodo della mia vita cosa fosse lo slide sulla tastiera e i rudimenti del boogie woogie, che proponeva spesso al pianoforte quando nel week-end si faceva festa con amici e si suonava fino a tarda ora. E a Emanuela, che mi trasmise un fondamentale imprinting musicale. Sono grato di tutto ciò. E non scorderò mai l'entusiasmo di quel giorno magico in cui arrivò con il famigerato scatolone. #babiljunior
#VinylOfTheDay #VinylOfferOfTheDay Oggi una selezione di rare sigle tv dei cartoni animati anni '70 e '80, tutte in ottime condizioni (e davvero non è facile trovarle così!). Da Hello! Spank a Babil Junior, da Baldios a Gackeen, da Mazinga a Supercar Gattiger... da non perdere! Tutte prime stampe. Molte altre foto sulla pagina FB. Info e prezzi su Ebay o Discogs, in pvt, oppure in negozio. #cuordivinile #recordshop #bra #braitaly #brapiemonte #recordstore #vinylstore #nowlistening #vinyl #vinile #dischi #vinylsforsale #recordsforsale #recordsoftheday #vinyloffers #45giri #sigletv #siglecartoni #cartonianimati #anime #hellospank #baldios #mazinga #babiljunior #gackeen #supercargattiger #rarerecords #rarevinyl
#Storytelling e #anime . I cartoni animati giapponesi hanno contributo a creare l’immaginario dei giovani a cavallo tra gli anni ‘70 e ‘80. Per approfondire clicca sul link in bio. . . Photo: #iphone Post: #snapseed . . . . . . . #lupusinpagina #anime_boy #animeboy #animefan #animelove #goldrake #robot #robottoni #ulisse31 #babiljunior #gundam #cartonianimati #cartoni #cartonianni80 #cartonianimatigiapponesi #cartoni
Acquisti compulsivi tra #rarità #vintage fuori catalogo e novità alla rifornitissima #fumetteria #EtaBeta di #Forli Nell'ordine 5 numeri tra #LaBanda #NoiSuperEroi e #CartoniInTv usciti tra 1980/1981 ..."- serie completa di #GuerreStellari del 1977/1978 della #Mondadori il #dvd di #GundamZ , il primo volume di 7 di #BabilJunior e il 34 di #DarthVader della #paninicomics e ora week end di relax #nerd . . . . @starwars @guerrestellari_net @fumetteria_etabeta #mobilesuit #gundam #tekkaman #zambot3 #daitarn3 #hurricanepolimar
Babil Junior  e' un ragazzo  ma non tremera' Babil Junior  ha coraggio  e paura fa se la Terra in pericolo e'  e nessuno per difenderla c'e'  come il vento arrivera'... 😎😎😎😀😂🤘 - - - #guitarpiso #babiljunior #anime #japan #italianversion #theme #cartonianimati #eighties #superrobots #sigledeicartoni #officialjacksonguitars #kingv #dsl5c #marshall #isuck #isuckalot #imnotarealguitarplayer #guitar #metalhead #rock #🤘
Babel II (バビル2世) (Babel Ni-Sei) (in italian: Babil Junior). Author: Mitsuteru Yokoyama 1971. It is a manga translated into an animated format in 1973 as a television series, in 1992 as an original video animation series and in 2001 as a thirteen-episode television series. Yokoyama's sequel to the series, set in a parallel universe, is entitled His Name Is 101 (その名は101 Sono Na wa Wan-Zero-Wan). The series follows Koichi, a Japanese schoolboy, who learns that he is the reincarnation of the alien entity, Babel. As such, Koichi is entrusted with Babel's powers and joined by three protectors: Rodem, a shape-shifting black panther; Ropross, a pterodactyl-like flying creature; and Poseidon, a giant robot that always rises from the depth of the ocean when summoned. The boy hero commands his newfound powers and companions in order to defend the Earth. #manga #anime #oav #BABELII #babiljunior #cult #70s #japan #shingoaraki
next page →